Farmaci › Ceftriaxone

Il Ceftriaxone appartiene alla classe antibiotica delle cefalosporine (vedi www.cefalosporine.it). E’ una cefalosporina metossiminica ad ampio spettro, dotata di elevata resistenza alle betalattamasi. Suo punto di forza è una emivita molto prolungata, con presenza di livelli ematici terapeutici ancora dopo 24 ore dopo la somministrazione del farmaco: tale caratteristica rende possibile ala monosomministrazione giornaliera. Il Ceftriaxone si assorbe ottimamente per via intramuscolare, ma può essere utilizzato anche per via endovenosa. Esso presenta un legame sieroproteico molto elevato (oltre il 95%) ed una buona distribuzione tissutale. Essendo in grado di attraversare la barriera emato-liquorale è un farmaco di scelta nel trattamento della meningite batterica (vedi www.meningtite.it)

Il Ceftriaxone viene eliminato attraverso il rene solo per filtrazione glomerular ed in parte anche per via biliare. Il Ceftriaxone presenta uno spettro di azione antibatterica molto ampio, che va dai Gram+ ai Gram-, con esclusione di Pseudomonas Aeruginosa. Per ulteriori informazioni, indicazioni e dosaggi vai all’area media.

Per approfondimenti, su problemi medici clicca qui
info@medicinaweb.it
XHTML & CSS | Disclaimer | by Creso